Now Reading:
Fender Pop Culture
Full Article 2 minutes read

Fender Pop Culture

Dici Fender Stratocaster e subito pensi a Jimi Hendrix al Monterey Pop Festival che sacrifica alle fiamme la sua chitarra fiesta red dipinta a mano con motivi psichidelici. Ma da George Harrison a Eric Clapton fino a Kurt Cobain la Fender è la chitarra elettrica per antonomasia, una vera e propria icona per la sua influenza sul panorama musicale e anche sull’immaginario collettivo.

Alla tante storie e leggende sulla Fender Stratocaster, ne aggiungiamo un’altra, anzi tante. Un collage stratificato di eventi, colori, segni e simboli della società e della cultura pop americana.
Stiamo parlando delle Fender disegnate da Dave Newman per la Custom Shop Fender (divisione della Fender U.S.A).

Dave Newman è un’artista autodidatta, la sua ispirazione arriva dai grandi nomi della pop art degli anni ’60 e in particolare Andy Warhol, Robert Rauschenberg e Jasper Johns. Nel suo studio a Prescott, in Arizona realizza collage e tele che prendono spunto e raccontano pezzi di vita, oggetti, musica, televisione, messaggi pubblicitari. Con una passione smisurata per il vecchio West, i viaggi on the road, i panorami e la pop art, Dave Newman ha creato un suo marchio distintivo che ha però il pregio di riuscire ad essere un pezzo di memoria collettiva.
Ecco perché le creazioni di Dave Newman sulle chitarre Fender Stratocaster e Telecaster, assumono un significato ancora più simbolico. Dave approccia ogni chitarra e ogni amplificatore come un pezzo d’arte unico, che risuona di colori, immagini e significati. Le chitarre personalizzate da Dave non sono affatto o solo oggetti da arte da esporre, ma soprattutto da suonare. Ma senza lasciarsi prendere la mano, sarebbe un vero peccato bruciarle.

[via]

Input your search keywords and press Enter.