Now Reading:
Robert Montgomery | City Lights
Full Article 2 minutes read

Robert Montgomery | City Lights

Robert Montgomery works in a poetic and melancholic post-Situationist tradition. He’s created a number of projects that disrupt and hijack illuminated advertising billboards as well as working more directly with custom-fabricated signage.

Lettere maiuscole, bianco su nero, frasi che fanno riflettere, spunti lirici, vera e propria poesia urbana che attraverso gesti di tipografia d’assalto accoglie i passanti, la notte. Il progetto dell’artista Robert Montgomery si chiama Words in the City at Night e si inserisce nella tradizione post-situazionista.

Manifesti vengono sovrapposti di notte ai cartelloni pubblicitari retroilluminati, lungo le strade, nelle metropolitane, alle fermate degli autobus. Si illuminano di luce non propria, a chiazze, a macchie, prendendo i colori delle immagini sottostanti.

Oppure le frasi vengono costruite manomettendo o riciclando i caratteri cubitali di insegne al neon, che improvvisamente prendono derive liriche, dimenticando il loro intento promozionale per catturare lo sguardo di chi, non abituato al rigore di tante parole, si fermerà, magari per un momento, durante i suoi vagabondaggi.













Robert Montgomery’s website

Rather than writing down his thoughts in a notebook, like the average person, Robert Montgomery chooses to take a slightly more unconventional approach. The London-based artist hijacks large billboards and back-lit bus stops to share urban poetry with the world around him. Montgomery also builds his own illuminated signs. Clearly, he has a lot to say…

 

[ via]

Input your search keywords and press Enter.