Search for content, post, videos

Fabio Zanino – Decostruzioni

Questa settimana è il turno di Fabio Zanino e delle sue Decostruzioni: la parola abbandona il messaggio originario per assumere forma estetica astratta. Così cartelli di divieto, segnali di pericolo si scompongono in unità minime iconografiche e si ricompongono in opere astratte secondo lo schema: objet-trouvé > decostruzione > assemblage. Un’operazione iconoclasta con contaminazioni di street art.

  • Manuela

    Bellissimo il lavoro di Zanino, una scoperta.